STORIA DELLA SCIENZA

Crediti: 
6
Settore scientifico disciplinare: 
STORIA DELLA SCIENZA E DELLE TECNICHE (M-STO/05)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

italiano

Obiettivi formativi

1-Conoscenza e capacità di comprensione:
-conoscenza del pensiero filosofico e scientifico dell'antichità;
- capacità di lettura e comprensione dei testi filosofici;
-conoscenza della terminologia e dei diversi metodi filosofici necessari per l’analisi dei problemi e l’interpretazione dei testi;

2- Conoscenza e capacità di comprensione applicate:
- elaborazione di relazioni e prove scritte in forma chiara, documentata e argomentata, con corretta utilizzazione dei testi;
- applicazione delle conoscenze acquisite in ambiti interdisciplinari. Rilevazione di connessioni di idee tra storia della filosofia, della scienza e degli altri ambiti culturali;
-ricostruzione di contesti culturali con particolare attenzione alla dialettica delle diverse posizioni.

Contenuti dell'insegnamento

TITOLO DEL CORSO: L'alchimia nel mondo Antico.

CONTENUTO: Nel mondo greco la scienza dei metalli e della trasformazione dei corpi è piuttosto antica. Agli inizi è a livello di pratica e tecnica operativa, ma, poi, assume anche un livello teorico più complesso. Noi prenderemo in esame alcuni testi significativi a questo proposito, partendo da Aristotele, per arrivare al 'Corpus hermeticum' e oltre.

Bibliografia

BIBLIOGRAFIA:
ARISTOTELE, 'Meteorologia', a cura di L. Pepe, Bompiani ( testo greco a fronte ), Milano 2003;
ERMETE TRISMEGISTO, Corpus Hermeticum, “Biblioteca Universale Rizzoli” ( testo greco a fronte ), Milano 2001 ss.; M. PEREIRA, Arcana sapienza. L'alchimia dalle oprigini a Jung, Carocci, Roma 2001 ss.;
R. HALLEUX, Textes de l'alchimie antique, Brepols, Tournolth 2010;
Ch. CRISCIANI - M. PEREIRA, L'arte del sole e della luna, CISAM, Firenze 1996 ss.;
M. PEREIRA ( a cura di ), Alchimia. I testi della tradizione Occidentale, 'I Meridiani', Mondadori, Milano 2012.

Metodi didattici

Lezioni frontali; presentazioni di tesine preparate da singoli studenti o da gruppi e loro discussione in aula; eventuale visione di materiale bibliografico custodito in biblioteche e relativo al corso; esposizione orale di posizioni filosofiche con dibattito pubblico.

Modalità verifica apprendimento

Tesine scritte personali; verifica orale dei livelli di apprendimento raggiunti