STORIA DEL PENSIERO POLITICO

Docenti: 
Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHE (SPS/02)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Obiettivo generale dell’insegnamento è quello di consentire allo studente di raggiungere una conoscenza critica di alcune tematiche proprie del pensiero politico occidentale antico e moderno.
- Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
Al termine del corso gli studenti acquisiranno le fondamentali conoscenze relative ad autori e temi che hanno concorso a formare la tradizione politica europea, collocandoli in relazione alle differenti fasi storiche nelle quali tali temi si sono sviluppati
- Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
Lo studio di alcuni temi della tradizione di pensiero politico occidentale consentirà agli studenti di sviluppare capacità di analisi e di interpretazione critica degli scenari politici nazionali e internazionali attuali e passati
- Autonomia di giudizio (making judgements)
A conclusione del corso gli studenti, sulla base delle conoscenze analitiche di impianto sia teorico sia storico, dovrebbero aver maturato la capacità di interpretare criticamente i testi, nonché di collocare i diversi autori e i diversi filoni del pensiero politico in relazione tra loro.
- Abilità comunicative (communication skills)
A conclusione del corso gli studenti dovrebbero aver conseguito capacità di comunicare con chiarezza e stendere per iscritto in modo corretto sintetiche considerazioni sulle principali questioni affrontate durante il Corso stesso.
- Capacità di apprendimento (learning skills)
L'impegno sul piano teorico e disciplinare dovrebbe conferire agli studenti una certa padronanza metodologica e abilità di apprendimento utili per l'accesso a future professioni.

Prerequisiti

Non sono previsti prerequisiti

Contenuti dell'insegnamento

Il Corso analizzerà alcuni tra i principali concetti che segnano l’origine e gli sviluppi del pensiero politico occidentale: democrazia, tolleranza e libertà.

Programma esteso

Libertà e democrazia nel pensiero greco. Il repubblicanesimo romano. Libertà e tolleranza: il cristianesimo. Hobbes: la libertà naturale e la libertà del suddito. Locke: la libertà garantita dalla legge; tolleranza e libertà di religione. Montesquieu: la libertà costituzionale. Rousseau: la libertà come partecipazione. Constant: la libertà dei moderni. Libertà e democrazia: il ruolo dell’Opinione pubblica
Gaetano Mosca e la scuola elitista.

Bibliografia

1) E. Greblo, Democrazia, Il Mulino, Bologna 2000
2) M.L. Lanzillo, Tolleranza, Il Mulino, Bologna 2001
3) M.L. Lanzillo, (a cura), Libertà, Laterza, Roma-Bari 2008.
4) G. Bedeschi, Opinione pubblica, in Enciclopedia delle Scienze Sociali, Istituto dell'Enciclopedia Italiana Giovanni Treccani, Rome 1998, pp. 359-367, reperibile al link:
http://www.treccani.it/enciclopedia/opinione-pubblica_%28Enciclopedia-de...
5) N. Bobbio, Libertà, in Enciclopedia del Novecento, Treccani, reperibile al link:
http://www.treccani.it/enciclopedia/liberta_%28Enciclopedia-del-Novecent...
6) N. Bobbio, Eguaglianza, in Enciclopedia del Novecento, Treccani, reperibile al link:
http://www.treccani.it/enciclopedia/eguaglianza_(Enciclopedia-del-Novecento)/
7) N. Matteucci, Costituzionalismo, in Enciclopedia delle Scienze sociali, Treccani
http://www.treccani.it/enciclopedia/costituzionalismo_(Enciclopedia-delle-scienze-sociali)/

La bibliografia è la medesima per frequentanti e non frequentanti.

Metodi didattici

Lezioni frontali, nel corso delle quali si prevede di analizzare con particolare attenzione parti delle principali opere del pensiero politico.

Modalità verifica apprendimento

Esame orale.
L'esame consiste di tre domande su tre differenti argomenti affrontati nell'ambito del'insegnamento. Ogni domanda sarà mirata a far emergere la comprensione e la rielaborazione del tema affrontato. A ciascuna domanda sarà attribuito un valore di 10/30